Mahatma Gandhi (1869-1948) Stampa E-mail

"Quando sto per perdere la speranza, rammento che in tutta la storia le vie della verità e dell’amore hanno sempre trionfato. Ci sono stati tiranni e assassini, e per un certo periodo di tempo costoro possono essere sembrati invincibili, ma alla fine crollano sempre. Pensateci... sempre."

Mahatma Gandhi

Mohandas Karamchand Gandhi viene ampiamente riconosciuto come uno dei maggiori leader politici e spirituali del ventesimo secolo. Onorato in India come il padre della nazione, fu pioniere e praticante del principio del Satyagraha, ossia la resistenza alla tirannia tramite la disobbedienza civile non violenta delle masse.

Mentre guidava campagne a livello nazionale per ridurre la povertà, garantire maggiori diritti alle donne, costruire l’armonia tra le religioni e le razze ed eliminare le ingiustizie del sistema delle caste, Gandhi applicò al sommo livello i principi della disobbedienza civile non violenta, al fine di liberare l’India dalla dominazione straniera. Fu spesso incarcerato per le sue azioni, a volte per anni, ma ottenne il suo scopo nel 1947, quando l’India conquistò l’indipendenza dalla Gran Bretagna.

A causa della sua levatura, ci si riferì a lui col nome di Mahatma, che significa “grande anima”. I leader dei diritti civili di tutto il mondo, da Martin Luther King Jr. a Nelson Mandela, hanno riconosciuto in Gandhi la fonte d’ispirazione delle loro battaglie per ottenere uguali diritti per la loro gente.

 
© 2019 Gioventù per i Diritti Umani
This is a free joomla template by funky-visions.de
FVTECHBLOG0808

L'uomo coraggioso non è chi non prova paura, ma chi vince quella paura - Nelson Mandela